Associazione Misiliscemi

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

 

Destinazione futura della Nave di epoca Romana ritrovata nello spazio di mare antistante Marausa Lido

L’Associazione Misiliscemi, non essendo un organo decisionale per ciò che riguarda il futuro della suddetta nave, in questi anni ha monitorato quali iniziative si stessero intraprendendo, prima, per il recupero, il successivo restauro e poi per la definitiva allocazione. Abbiamo notato che fra le varie ipotesi di destinazione future, non si è pensato alla zona di Marausa o alle sue immediate vicinanze; si prospetta, invece, una destinazione sull’isola di Favignana all’interno della Tonnara, un’altra a Trapani all’interno della struttura della Colombaia, un’altra ancora presso il Baglio Anselmi nel Comune di Marsala. Noi non vogliamo entrare nel merito delle motivazioni che hanno determinato l’individuazione di queste sedi, comunque riteniamo, che allocarla, nella zona dove è stata ritrovata, sia l’ipotesi più autorevole non che legittima, per cui di seguito vi riportiamo le nostre ragioni.

Esporre la nave la dove è stata ritrovata, significherebbe:

1. Dare una ulteriore informazione sulla storia di questa zona, il ritrovamento ne è la dimostrazione;

2. Portare questa parte di territorio, dentro le dinamiche di sviluppo della Provincia di Trapani, determinando una nuova offerta storico culturale, importante percoinvolgere nuovi investitori;

3. Un vero e proprio elemento di sintesi attrattiva, per tutte quelle realtà, presenti in zona, che vivono di turismo, ma non solo, aggiungendo un elemento importante alla filiera produttiva.

Inoltre, come noi siamo abituati a fare, le nostre idee sono sempre supportate da proposte concrete. Nello specifico, riteniamo che, la nave possa essere esposta in una delle seguenti strutture o luoghi:

1. La Casa dei Salinai, in prossimità della Salina e del Molo San Francesco, nella contrada di Marausa, questa sarebbe le sede più appropriata, sia per la vicinanza al mare, che per il recupero e la conversione di un edificio in stato di abbandono;

2. La segheria di marmo nei pressi del Molo Uccello Pio in Contrada Salinagrande, questo tipo di destinazione permetterebbe la conversione di un edificio a carattere industriale in uno più consono e compatibile con il posto e la sua storia;

3. In prossimità del parco del Misiliscemi, quì il luogo è ancora tutto da definire, considerato che il fiume da cui prende il nome il parco, in passato era navigabile, anche questa prospettiva permetterebbe un rilancio in termini economi di un territorio, compatibile con la sua storia e complementare all’offerta turistica provinciale.

Pertanto l’Associazione Misiliscemi

Chiede

agli organi competenti, che alla suddetta nave, venga trovata una sede nella zona di Marausa o nelle immediate vicinanze.

Siamo disponibili qualora si ritenesse necessario ad un confronto che possa completare, quanto fino ad ora esposto.

Trapani 31 ottobre 2011

 

 

MèC TV


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.